Omega 3 per la salute – Alcune regole e consigli

Probabilmente sapete che dovresti mangiare più pesce. I tifosi della dieta mediterranea ci hanno detto che i grassi sani nei pesci sono importanti e che l’American Heart Association consiglia di mangiare almeno due porzioni di pesce, preferibilmente di pesce grasso, ogni settimana. Ma è facile ignorare il contatore di frutti di mare. Ci sono troppe opzioni, forse pesce che non riconosci, e tag di prezzi elevati. Inoltre, non dovremmo evitare i grassi?

In primo luogo, il grasso di pesce è diverso. A differenza di altri grassi animali, non è grasso saturo. È sotto forma di acidi grassi omega-3 che aiutano a rallentare l’accumulo di placca nelle nostre arterie e ridurre il rischio di malattie cardiache. Sia le persone sane che le persone che hanno già ricevuto diagnosi di malattie cardiache beneficiano dell’aggiunta di acidi grassi omega-3 nelle loro diete.

ORGANI: DOVETE ESSERE MORMENTE?

E faciliamo il contatore di frutti di mare. Per ottenere due porzioni di pesce ogni settimana, devi solo familiarizzare con l’acquisto e la preparazione di alcune varietà che ti piacciono. Quello che stai cercando è alcuni tipi di pesci che sono bassi di mercurio e contaminanti, hanno un profilo nutrizionale impressionante, sono elevati negli oli sani e sono sostenuti o coltivati in modo sostenibile. Mostra al contatore di frutti di mare la prossima volta con un piano e non lascerai la mano vuota. E quel profumo? Finché non è pesante, ammoniaca o acida, è solo una parte dell’esperienza di pesce. Immagina di essere all’oceano.

Salmone

Partendo da un pesce che è facile da trovare in quasi tutti i contatori di frutti di mare (o nella navata congelata), il salmone selvatico è sostenibile e ricco di omega-3. Il salmone è anche elevato in proteine, vitamine B e minerali come il potassio e il selenio. Quando il salmone selvatico non è disponibile, cerca un salmone d’allevamento che sia sostenuto in maniera sostenibile. Per un’opzione più economica che è grande di fiammata su insalate, il salmone selvatico è talvolta disponibile in scatola e, sebbene sia preparato in modo diverso e non sia sostituibile a salmone fresco in ricette, ha tutti gli stessi benefici per la salute.

Sgombro

Il sgombro Atlantico è una scelta meno popolare dei frutti di mare, ma è una buona fonte di grassi sani, è estremamente elevata in B12 e ripropola rapidamente, facendola una scelta non vulnerabile all’eccesso di pesca. Altri tipi di sgombri devono essere consumati con attenzione perché hanno elevati livelli di mercurio, ma lo sgombro di Atlantico è molto basso nel mercurio e considerato sicuro da consumare almeno due volte alla settimana. Più popolare all’estero, questo pesce oleoso è delizioso cotto o cotto sulla stufa, ma può essere al meglio quando è alla griglia.

Pesce gatto

Può essere stato avvertito di pesci d’allevamento, ma la sicurezza e la sostenibilità dipendono davvero dal pesce e dalla fattoria. Il pesce gatto è una scelta sana, sostenibile e conveniente che contiene sia omega 3 che omega-6 acidi grassi. E il pesce gatto non è solo per friggere. E ‘anche eccellente al forno o alla griglia.

Sardine

Le sarde sono effettivamente nella famiglia degli aringhe e sono una fonte di omega-3, vitamina B, vitamina D e minerali a basso costo. E sono facili da acquistare e da conservare. Venono in lattine che possono essere immagazzinate nella dispensa per un servizio di pesce senza stress, ogni giorno della settimana. Le possibilità culinarie sono praticamente infinite – i pasta di pizza, i dolci di pesce e il pâté sono solo alcuni usi.

Altri pesci sostenibili includono il basso largemouth, l’halibut pacifico e il tonno di salice in scatola.

Alti pesci di mercurio

Il pesce spada, lo squalo, la sfoglia d’arancia e il tonno sono tutti pesci che, sebbene altrimenti sani, contengono troppo mercurio per mangiare in modo sicuro due volte alla settimana. Infatti, il Consiglio Nazionale per la difesa delle risorse raccomanda di evitarli completamente e oltre a contenere elevati livelli di mercurio, tutti vengono catturati in modi che danneggiano le popolazioni di pesci o l’ambiente. Altri pesci che sono consigliati a non più di tre porzioni al mese includono rampicanti, bassi cileni cileni, tonno giallo, tonno albicocche in scatola e sgombri spagnoli.

Cod. Atlantico

Decenni di pesca eccessiva hanno devastato le popolazioni del merluzzo alpino e se vogliamo che questo pesce si trovi in giro per le generazioni future, dobbiamo stare attenti a come lo consumiamo. Se acquisti il merluzzo atlantico, prova a selezionare il merluzzo proveniente da fattorie terrestri che hanno un impatto minimo sull’ambiente.

Ci sono alcune altre opzioni di pesce che si desidera evitare. L’aragosta è estremamente elevata nel colesterolo, costoso e manca di molti dei benefici per la salute dei pesci; L’anguilla è troppo pescato e alto nel mercurio e negli altri contaminanti; E gamberi importati, in particolare gamberetti d’allevamento, possono contenere antibiotici e altre sostanze chimiche.

La prossima volta che sei nel negozio di alimentari o pianifica i pasti per la settimana, fai alcune scelte di pesce intelligenti. Il tuo cuore ti ringrazia!

Posted by Jose Lee